Cinquant'anni di vita massafrese 1870-1920

50,00 €
Tasse incluse

AUTORE: Raffale Grippa

TITOLO: CINQUANT'ANNI DI VITA MASSAFRESE 1870-1920

ISBN: 9788890104139

Pagg. 348

Euro 50,00

Quantità

Raffaele Grippa (1863-1951) crebbe alla scuola del sacerdote Cosimo Giannotta. Suo padre, sostenitore della Repubblica all'interno del circolo liberale cittadino, lo introdusse fin da giovane negli ambienti post-unitari dove più vivo era il sostegno alla Patria e ai suoi ideali. La sua preparazione culturale gli permise di superare gli esami per il conseguimento della patente di  maestro di scuola elementare e, successivamente, di ottenere il diploma di professore di ginnastica e il titolo di direttore didattico. Insegnò per 23 anni nelle scuole elementari inferiori, 6 in quelle superiori; per 4 anni fu direttore didattico comunale, per 6 Real Vice Ispettore scolastico e 11 Direttore Governativo. Nel 1919 non accettò la promozione a ispettore scolastico per non allontanarsi dalla terra natìa. Numerose furono le attestazioni di merito e i titoli conseguiti: il ministro della P.I. lo nominò Cavaliere della Corona d'Italia per i 40 anni di lavoro prestati; il ministro di Grazia e Giustizia lo promosse Ufficiale per i 28 anni di Giudice Conciliatore; la Croce Rossa gli dette il Diploma speciale di Benemerenza e poi la medaglia d'argento. Fu rappresentante della Società degli Autori, presidente dell'allora fiorente Società Operaia dei tessitori in Massafra, Presidente dei vari comitati feste patronali, presidente dell'opera pia "Matteo Pagliari", direttore della  biblioteca circolante e sostenitore della "festa degli alberi". La passione che contraddistinse Raffaele Grippa fu il giornalismo. Il suo primo articolo apparve sul "Corriere di Napoli", prestigioso giornale napoletano, nel 1883. Collaborò ad altre testate giornalistiche come "La gazzetta del Mezzogiorno", "La Rinascita" e il "Giornale d'Italia". Lunghi ed appassionanti furono i suoi articoli apparsi su "La voce del popolo", il settimanale a cui il Grippa era professionalmente legato. Gli articoli più importanti, rivisitati e documentati, furono raccolti dal Grippa in un volume, pubblicato a fascicoli nel 1934 dall'amico tipografo tarantino Angelo Lodeserto e distribuito dallo stesso autore fra una ristretta cerchia di amici. 
"Cinquant'anni di vita massafrese 1870-1920", questo fu il titolo che Raffaelee Grippa fece impremere alla sua opera. Un libro ricco di memorie, di episodi del periodo risorgimentale, di folklore, di gustosi aneddoti e di personaggi che, senza la sua testimonianza, si sarebbe persa sicuramente la memoria. Per gli studenti, gli scrittori e storici locali, i "Cinquant'anni di vita massafrese" rappresentano una fra le fonti più importante da consultare, per i cittadini della "Tebaide d'Italia" è il libro che permette di capire la loro città, la storia e l'eredità dei loro padri. Quando Raffale Grippa si spense il 2 marzo del 1951 in vico III Cervi all'età di 88 anni, lasciò come ultimo atto d'amore per la sua terra l'epigrafe: "CITTADINI, AMATE MASSAFRA COME L'HO AMATA IO".

libro_031
180 Articoli