Tra sofferenze e divertimenti sto invecchiando lentamente

18,50 €
Tasse incluse

TITOLO: TRA SOFFERENZE E DIVERTIMENTI 
STO INVECCHIANDO LENTAMENTE

AUTRICE: Michelina Dell'Aquila

ISB: 9788898791613

Pagg. 170 Ill. Colori

Quantità

100% secure payments

“Un giorno chiesi al primario cosa mi stesse succedendo e lui, con gli occhi pieni di lacrime, m’abbracciò e disse: «Non preoccuparti, ce la farai, sei forte!»”. 
Questo libro custodisce la storia tratta dal diario di una donna del Sud e del suo vissuto esperienzale apparentemente normale, fino al momento della scoperta della malattia: mieloma multiplo. Nel 1996 le percentuali di sopravvivenza erano bassissime, la ricerca scientifica ancora agli inizi. Forse, grazie alla poca consapevolezza del proprio destino e ad una forza di spirito fuori dal comune, Michelina è riuscita a sconfiggere il tumore. Oggi, a ottantatré anni, ha deciso di dare alle stampe alcune pagine della sua vita, narrandole come farebbe una nonna con i suoi nipoti: le origini nel piccolo paese di Ginosa (nella provincia di Taranto), il matrimonio, un’attività commerciale negli anni del boom economico, i figli e i drammi tipici di una qualsiasi famiglia italiana. Con la malattia Michelina ha attraversato periodi di incredibile sofferenza senza quasi rendersene conto. Il ricovero presso la “Casa Sollievo della Sofferenza” - l’ospedale fondato da Padre Pio a San Giovanni Rotondo nel 1956 - ha contribuito ad un momento di svolta nel suo processo di guarigione. Qui ha trovato un team di medici e infermieri che l’hanno accompagnata serenamente e con professionalità durante tutto il percorso della difficile terapia. Una volta guarita, Michelina è tornata alla normalità e ha sfruttato ogni momento per godere di quello che la vita le ha donato. Ha cominciato a viaggiare, ad organizzare feste e persino a studiare per riprendere la patente di guida. Una testimonianza in prima persona di come, anche nei momenti più difficili, la tenacia, la forza interiore è l’ultima a morire. Un libro di fede, speranza, caparbietà, per sconfiggere i mali della società moderna, da quelli del fisico a quelli della psiche. Un libro coraggioso per un nobile fine, quello di contribuire ad una raccolta fondi a favore della ricerca scientifica, contro le malattie definite ancora oggi nel 2021 “incurabili”.

L'AUTRICE Michelina Dell’Aquila è nata a Laterza (Taranto) l’8 maggio 1937. Ha conseguito la licenza di quinta elementare a Ginosa. Ha lavorato come operaia presso la fabbrica del tabacco in Tenuta Orsanese, contadina nella raccolta delle olive, commerciante di generi alimentari, ricamatrice di perline di abiti da sposa in una cooperativa, ricamatrice di corredo e sarta. Nel 2006 ha frequentato l’Università territoriale per l’educazione permanente (UTEP) a Laterza. È stata affetta da mieloma multiplo, curata con autotrapianto di cellule staminali. Nel tempo libero si occupa del suo giardino e dipinge. Saltuariamente ha collaborato per il periodico ginosino “La Goccia”. «Ho fatto la baby sitter familiare e la badante a mio marito (senza paghetta!) ma mi ha lasciato la pensione e adesso sono senza far niente e mi viene la noia. Gli anni passati sono tanti, se ho tempo, cose da fare ne ho ancora tante...».

libro_2103
398 Articoli